IL PERCORSO AGONISTICO

percorso agonistico 01Tutte le competizioni ufficiali di pesca in apnea - sono gestite dalla Fips.as (Federazione Italiana pesca sportiva ed attività subacquee) che si avvale di numerose società presenti su tutto il territorio.

Ci sono Società che operano nel settore agonistico con una forte tradizione e altre che trattano marginalmente l’agonismo di pesca in apnea.

Il primo passo da fare è quindi quello di iscriversi ad una Società Federale all’interno della quale ci sono dei responsabili che possono aiutare chiunque ad inserirsi con facilità. Spesso il modo migliore per conoscere la società sportiva più ideale è quello di rivolgersi ad un negozio specializzato nella pescasub – il quale potrà consigliare la società più adatta di una zona.

Non è possibile presentarsi da autodidatta ad una competizione perché servono le documentazioni – il passaporto sportivo e le indicazioni generali - che solo la società sportiva può rilasciare.

Si inizia con LE GARE SOCIALI dove si acquisiscono le prime esperienze.

Si tratta di un circuito interno per i soci agonisti. La finalità è prima di tutto ricreativa, quindi si tende a limitare l’agonismo estremo. La gara sociale è infatti utile per l’inserimento di nuove leve, pertanto ha bisogno di seguire precise regole sia di divertimento che di crescita. Si utilizza il regolamento nazionale come in tutte le altre gare e vi partecipano anche alcuni soci più esperti, proprio per aiutare i nuovi arrivati che tramite questo circuito si abituano a masticare le regole, comprendere i meccanismi di gara e al tempo stesso divertirsi.

Subito dopo ci sono LE GARE PROVINCIALI dove si sfidano atleti e società dell’intera provincia per cui sale il livello agonistico. Non tutte le provincie hanno un campionato articolato su più competizioni o più società per effettuarlo - per cui questa gara è soggetta a più variabili.

Il passo successivo è IL CAMPIONATO REGIONALE che è l’espressione dell’agonismo di una intera regione. Anche in questo caso il livello cresce ed è soggetto alle caratteristiche di ogni regione.

Esiste anche IL CAMPIONATO ITALIANO PER SOCIETÀ che vede la partecipazione di più rappresentative delle singole società e l’accesso alla squadra di una società è deciso dalla società stessa con regolamenti interni.

Poi c’è IL CAMPIONATO ITALIANO A COPPIE che prevede appunto la partecipazione di coppie di atleti con determinati requisiti.

percorso agonistico 02Il circuito agonistico Nazionale inizia con LE GARE SELETTIVE tramite le quali si può acquisire la qualificazione al Campionato Italiano. Si può disputare alcune gare di selezione, scegliendo le località di gara previste e le date del calendario agonistico Nazionale. Delle prove selettive si determina una graduatoria nazionale che consente l’accesso alla competizione di livello successivo.

Tramite le selettive si può accedere al CAMPIONATO DI QUALIFICAZIONE (ex seconda categoria) che si svolge in una località nazionale con un livello decisamente più alto di una selettiva, dove un certo numero di atleti, guadagna il diritto per accedere al massimo Campionato nazionale – L’ASSOLUTO (ex prima categoria) che decreta il Campione Italiano Assoluto per l’anno in corso ovvero il più bravo atleta dell’anno in corso in Italia. Arrivare anche solo a disputare un campionato Assoluto è di grande prestigio perché si incontra la selezione dei migliori atleti Nazionali, ma il percorso per alcuni continua.

percorso agonistico 03Subito dopo inizia IL CIRCUITO INTERNAZIONALE con la selezione degli atleti che compongono il CLUB AZZURRO – che quindi rappresentano la Nazionale Italiana.

Con la Nazionale si può gareggiare nel CAMPIONATO EURO AFRICANO che si svolge ogni 2 anni in località dei 2 continenti. A questo livello la gestione delle competizioni passa alla CMAS (Confederazione Mondiale delle attività Subacquee) che stila i regolamenti e assegna l’organizzazione ai paesi che ne hanno i requisiti.

Infine il massimo livello raggiungibile per un atleta è il CAMPIONATO DEL MONDO che si svolge anche questo ogni due anni in località di tutto il mondo ed è sempre gestito dalla CMAS.

Sia nel Mondiale che nell’Euro-Africano le Federazioni di ogni paese inviano una propria rappresentativa formata da un Direttore Tecnico e alcuni atleti che gareggiano sia in forma individuale che per Nazioni.

Tutti i regolamenti di gara in Italia sono emanati dalla Circolare Normativa FIPSAS che ogni atleta deve conoscere e rispettare. Tale CN viene spiegata e fornita ai nuovi atleti dalle società sportive. A livello internazionale invece c’è una specifica regolamentazione CMAS che viene inviata ad ogni Federazione Nazionale che a sua volta la inoltra al CLUB AZZURRO.

Infine ci sono alcune competizioni e trofei ad inviti – dove possono partecipare atleti con determinati requisiti che cambiano a seconda della competizione.

“BREVE STORIA PERSONALE” – quando ho iniziato ero indeciso perché immaginavo che avrei fatto una brutta figura – ma ha prevalso lo spirito agonistico e mi sono detto che in qualche modo dovevo iniziare – poi in poco tempo mi sono trovato in Nazionale ed ho vinto diversi titoli. Con l’esperienza acquisita posso dire che non c’è stata casualità o fortuna ma uno specifico lavoro che è alla base di ogni risultato.

Per chi vuole migliorarsi consiglio questo libro

Miniatura video libro

Social Link

Facebook Twitter